PROPEDEUTICA ALLE ARTI MARZIALI

Benvenuto nella sezione dedicata al corso di Propedeutica alla Arti Marziali.


In cosa consiste il corso di Propedeutica alle Arti Marziali?

Il corso di Propedeutica alle Arti Marziali è un prodotto formativo dedicato ai bambini al di sotto dei 12 anni ed è stato creato con il preciso scopo di introdurre il ragazzo nel mondo delle Arti Marziali mediante un approccio serio e completo.

I ragazzi che frequenteranno il corso, verranno formati sia sotto il profilo culturale che su quello tecnico, nelle discipline fondamentali delle arti marziali moderne (Judo, Karate, Aikido, Kung-Fu, Kenpo). Acquisendo le basi tecniche e culturali delle varie discipline, il ragazzo sarà così in grado di capire quale tra esse si avvicina di più alla sua naturale inclinazione. In più riuscirà a capire e quindi a rispettare le altre come aspetti di culture e di civiltà differenti.

La linea didattica prevede la sola acquisizione dei fondamentali senza mai mettere il ragazzo di fronte al combattimento. Questo per nostra precisa scelta, dettata dal fatto che riteniamo non formativo l'insegnamento alla "vittoria" o alla "prevaricazione" in una fase così delicata della crescita. I studi più recenti sulle risposte della mente a questi particolari stimoli, hanno confermato infatti che le attività che prevedono uno scontro di qualsiasi tipo anche solo contro un sacco inerte, aumentino moltissimo l'aggressività nei rapporti sociali e nelle relazioni con gli altri, al contrario di quanto si è sempre pensato (tutti noi abbiamo sentito almeno una volta consigli del tipo "quando sei nervoso o stressato dai dei pugni al sacco in maniera che scarichi la tua aggressività e poi sei più calmo".... niente di più sbagliato).

Lo studio delle Arti Marziali viene quindi intrapreso dal ragazzo in forma ludica se pur disciplinata, con l'acquisizione dei movimenti del corpo e con la pratica di tecniche fondamentali con i propri compagni applicate secondo la tecnica dello scambio dei ruoli (prima provo la tecnica su di te, poi sarai tu a provare la tecnica su di me). L'alternarsi del ruolo di vincitore e di vinto, risulta essere, al contrario dello scontro, altamente formativo in termini di rispetto per il prossimo e di autoanalisi. In più, l'approccio didattico tipico del corso, pone il ragazzo di fronte e sempre nuovi stimoli e cose da imparare in maniera disciplinata ma divertente, riducendo al minimo il rischio di noia e svogliatezza, motivo principe di rinuncia ai corsi canonici di Arti Marziali.